Pasqua in compagnia dei miei pensieri



Era uno starnazzare di oche capitoline, donne tutte assieme, senza differenze di età….

– Le uova,  sono pronte le uova?

– Per piacere, battile tu.

– Quante, mamma?

– Quindici.

– A pasta è  crisciute,  facimm’ ambresse.

– Che ha detto la zia, mamma?

– Dobbiamo fare in fretta perché la pasta è lievitata.

– Quest’anno provo io, mamma, mi aiuti?

– Certo e ci sono anche mia sorella e le mie cugine, non ti preoccupare.

Questi i pensieri che mi tengono compagnia mentre preparo con calma i miei dolci pasquali con nessun’altra donna accanto e utilizzando il Bimby.

Sono cambiate molte cose… circostanze, distanze, senso di appartenenza… ma la funzione che sta per iniziare in Chiesa quella no, non è cambiatasta.

 

Milena Campagnuolo (7 aprile 2012)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: