ADDII

 

 Arriva, sempre ed inevitabilmente, nella vita un distacco, uno strappo riconoscibile dal dolore al cuore.

 Il dolore più grande è quell’ineluttabile addio, subito per il corso naturale e disumano della vita, quella perdita che buca l’anima, devasta, richiede una lunga, lenta rielaborazione.

 

Ma c’è tanto altro che si vive e segna, mentre il filmato della vita scorre. Nostro malgrado. Ed ecco… la fine di un amore, l’allontanarsi di un amico, strade che si separano…

Il sentire, vivere un addio, oppure un ciao, un ci sentiamo o anche un silenzio dal sapore di un addio, procura dolore fisico, voragini, pensieri che diventano mulinelli un continuo chiedersi ..perché., dove sarà.., cosa starà facendo…..

Non importa se quell’addio è stato subito o voluto, rimane un addio: un filo che viene reciso e solo con lama tagliente, mai con gesto leggero o indolore.

 

Poi l’umana sopravvivenza…

Si riesce a continuare a vivere. Si ride, si piange, si ama, con la consapevolezza che l’altro vive, ride, piange, ama, in un esatto uguale.

 

Ma nello stupore di un tramonto mozzafiato, nel  luccichio notturno di una città che si ama, nell’abbraccio di una natura che riscalda il cuore, si può esser sorpresi dal ritorno di un ricordo, che scivola perfidamente lento in malinconia, nostalgia, fino a diventare insostenibile. Eppure, nonostante un addio, le distanze possono essere colmate. Sempre e a prescindere. Le latitudini, gli anni non contano ed allora si ricorre a tutto il possibile, basta anche un telefono per un solo semplice ciao.

E riscoprire, rispolverare i legami. Legami di sangue, di amicizia, d’amore, di semplice conoscenza… Si può sapere l’altro, con dolore o gioia scoprirlo cambiato, migliore, peggiore,  con le sue debolezze che sono anche le proprie.

 

Un semplice ciao può contenere tutto questo ed altro ancora.

 

Solo ad un a Dio, non segue mai un ciao grondante umanità.

 

 

 

Milena Campagnuolo (20 maggio 2009)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: