Strano

Posted in DONNE, pensieri on 4 febbraio 2016 by pensierididonna

Quest’anno è cominciato così, un po’ strano per i pensieri che dal profondo vengono su. Sono quei pensieri che vivo in solitudine per non sentire il solito “Tu pensi troppo” che non mi attraversa più, ma che talvolta impone riflessioni di cui non ho voglia.
Ho un po’ di tempo da dedicarmi, ho vicino il mio sudoku reso completamente inutile dal non avere una penna a portata di mano, evidentemente non si basta, come non si basta il tablet se ho dimenticato o non ho avuto modo di ricaricarne la batteria. Alla fine forse la cosa migliore è un libro … ma mi sbaglio ancora. Un libro è inutile al buio. Ci vuole sempre qualcuno che “accenda una luce quando fa buio”… Sembra proprio che nulla si basti. E mi viene in mente il titolo di un libro di Margaret Mazzantini, una scrittrice che apprezzo soprattutto per come più che per cosa scrive. Nessuno si salva da solo. Si, nulla si basta, nulla come nessuno.

Milena Campagnuolo (4 febbraio 2016)

Light_Graffiti[1]

 

Roccia

Posted in Frammenti, pensieri on 8 dicembre 2015 by pensierididonna

“Sei una roccia” mi scrisse una volta Enzo in un commento. Enzo… un amico di web, di quelli che io chiamo meravigliosi inciampi. Rimasi un po’ perplessa sprofondata nell’argilla pensando alle mie fragilità, ma non replicai. Ed è rimasta lì questa frase, come sospesa. Ma i pensieri hanno una vita propria, sono ribelli, fanno capriole oppure scompaiano per ricomparire in momenti bizzarri e forse anche un pò sbagliati.

In un martedì qualunque ricevo la visita di una giovane donna che mi parla di un suo problema. Un problema non gravissimo, ma importante, di quelli che nella vita ad un incrocio costringono a una direzione, proprio quella che non si voleva imboccare. Sono rimasta li, ne abbiamo parlato, abbiamo individuato un percorso.

“Ciao, grazie” mi ha detto salutandomi con un bacio. Ed è allora che mi sono detta che si, forse si. Forse è questo che voleva dire Enzo che si è accorto prima di me. Forse qualche pietruzza c’è.

Mentre mi rilasso e i miei scudi sono abbassati mi sfiora un pensiero, di quelli di cui non si parla, che non si raccontano neanche a se stessi o alla luna piantata in mezzo al cielo in una notte d’estate ed ecco il terreno diventare scivoloso.

Milena Campagnuolo (8 dicembre 2015)

Light_Graffiti[1]

 

Ascolta come mi batte forte il tuo cuore

Posted in Poesia, Senza categoria with tags on 6 dicembre 2015 by pensierididonna

Poteva accadere. Doveva accadere.
È accaduto prima. Dopo. Più vicino.
Più lontano. E’accaduto non a te.
Ti sei salvato perché eri il primo.
Ti sei salvato perché eri l’ultimo.
Perché da solo. Perché la gente.
Perché a sinistra. Perché a destra.
Perché la pioggia. Perché un’ombra.
Perché splendeva il sole.
Per fortuna là c’era un bosco.
Per fortuna non c’erano alberi.
Per fortuna una rotaia, un gancio, una trave,
un freno, un telaio, una curva, un millimetro, un secondo.
Per fortuna sull’acqua galleggiava un rasoio.
In seguito a, poiché, eppure, malgrado.
Che sarebbe accaduto se una mano,
una gamba, a un passo, a un pelo da una coincidenza.
Dunque ci sei? Dritto dall’animo ancora socchiuso?
La rete aveva solo un buco, e tu proprio da lì?
Non c’è fine al mio stupore, al mio tacerlo.
Ascolta come mi batte forte il tuo cuore.

 

(Ogni caso, Wislawa Szymborska)

Post

Posted in Frammenti, pensieri with tags , on 25 giugno 2015 by pensierididonna

Frustrata. Ecco come mi sento.

Mi piace leggere fin da ragazzina, condotta per mano da mia madre o per spirito di emulazione nei suoi confronti, chi può dirlo … Mi piace leggere, dunque, e mi piace rileggere, vivere di nuovo e ancora quello che le parole riescono e sanno regalarmi.

Ed è da qui che comincia la mia rissa tutta personale con il mondo dei blog. Ci si sfiora, si toccano corde scoperte, intime, ma solo quelle e poi il nulla. Cerco post che a volte sento l’urgenza di rileggere ma per me che faccio parte di “noi che usavamo carta e penna” diventa davvero difficile. Le stampanti non sono sempre disponobili, i pc vanno e vengono, i supporti si danneggiano, le pen drive pure…

Portatrice non sana del gene del disordine, per legge del contrappasso ho grandi capacità di ricerca, ma i blog … scompaiono.

Ho letto una volta un post -per me- meraviglioso sull’estate, che mi si appiccicava addosso con parole che non avrei mai saputo trovare, ebbene, non sono riuscita a ritrovarlo nè a trovarne copia e mi son dovuta arrendere. Intanto la festa del sole è andata, mentre io non riesco ad andare da nessuna parte.

Si, mi sento frustrata e inadeguata, in ogni caso con la capacità di sorriderne. Quasi.

Milena Campagnuolo (22 giugno 2015)

Light_Graffiti[1]

Quella che sono

Posted in DONNE, Poesia on 17 dicembre 2014 by pensierididonna

 


“Non sono più quella di ieri
Non so come sarò domani.
Ma posso dirti come sono oggi,
con i miei ieri.” 

Alda Merini

Light_Graffiti[1]

Non è colpa tua

Posted in pensieri with tags on 30 ottobre 2014 by pensierididonna

Naxos

Papà era del…. È la mia voce a pronunciare queste parole in una conversazione fra amici. Papà? Papà?? Sono atterrita. Da dove sono uscite queste sillabe mai pronunciate riferendomi al mio genitore?

Sono in vacanza in un luogo meraviglioso con le persone che amo e con amici giusti ed io mi soffermo più di quanto dovrei sulle parole appena pronunciate…. Scuotendo la testa penso che da alcune ferite non si guarisce mai. Può diminuire il dolore o la rabbia o anche la frustrazione ma non è prevista alcuna guarigione definitiva. E contraddico me, i miei pensieri e le mie parole. Solo ieri sera, infatti, mi sono ritrovata a dire ad una giovane donna che un giorno non le sarebbe importato più dei gesti di indifferenza, talvolta di insofferenza, del padre latitante nella sua vita da… subito. Mentivo a lei, mentivo me. Solo adesso capisco che c’è una cosa sola da dire e che mi dico “Non è colpa tua”. Punto . 

Sono in vacanza in un luogo meraviglioso con le persone che amo e con amici giusti… Che dicevate? Scusate, mi sono distratta un attimo.

 

Milena Campagnuolo (agosto 2014)

Light_Graffiti[1]

Falsa realtà

Posted in pensieri with tags on 30 ottobre 2014 by pensierididonna

 


“Non è quello che percepiscono i sensi ciò che assimila il cervello. Bensì quello che più ci aggrada, a costo di modificare la realtà.” 

 

Cristian Martini

Mani buone

Posted in Poesia with tags on 13 ottobre 2014 by pensierididonna

 


“Ci sono mani buone ad asciugare le lacrime: 
quelle delle madri, quelle dei pagliacci, quelle di chi sa scrivere.”

 

Erri De Luca

Distanze

Posted in pensieri with tags , on 13 giugno 2014 by pensierididonna
distanze

fonte: facebook

A volte un modo di essere, altre una necessità a cui ricorrere per non lasciarsi travolgere, per non soffrire, per non soffocare nella rabbia, per…..

Ma mi chiedo quanto sia distante “prendere le distanze” dall’indifferenza, un male profondo,  oscuro di questo tempo.

E se l’indifferenza altrui mi fa paura, di fronte alla sola idea della mia, inorridisco.

 

Milena Campagnuolo (10  maggio 2014)

 

Ancora

Posted in Cinema, pensieri with tags on 27 aprile 2014 by pensierididonna

Ed improvvisamente si tace il dolore. Se ne parla solo in modo puntuale, troppo, e anche un po cinico, in ogni caso inodore di vita e nudo d’anima.
Della rabbia, invece, ancora si.
Ancora…..

Milena Campagnuolo (27 aprile 2014)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 65 follower